Rasiglia: un luogo d’incanto

Se siete alla ricerca di luoghi nascosti e incantati non potete mancare una sosta a Rasiglia, vicino Foligno.

Cinquanta abitanti, casette in pietra immerse nei boschi con stradine e ruscelli di acqua purissima. La acque del borgo sono alimentate infatti dalle sorgenti del fiume Menotre, che nasce proprio in questi luoghi incontaminati.

Il borgo è molto antico, i primi documenti che testimoniano l’esistenza di un insediamento risalgono agli inizi del XIII secolo. La fortuna del luogo fu probabilmente dovuta alla via della Spina, importante via del commercio tra la costa adriatica e la città di Roma che attraversava il territorio proprio nelle vicinanze.

Proprio per i suoi ruscelli, Rasiglia è stata soprannominata “la piccola Venezia umbra“.

Grandissima folla di turisti invadono le strade del piccolo borgo ogni anno, tanto da far entrare Rasiglia nei trend topic di Twitter.
Anche La Repubblica ne riporta il successo “Il borgo vicino a Foligno attira ormai tanti turisti che il comune ha dovuto creare in emergenza nuovi parcheggi e servizi igienici. L’impegno dei 50 residenti per fare rinascere la  “piccola Venezia dell’Umbria” dopo i crolli del terremoto del 1997“. https://bit.ly/2TyXsg0

2019-03-05T09:43:25+00:00febbraio 15th, 2019|Borghi|